Intervista all’avvocato Romoli, difensore di Bahar

Intervista all’avvocato Romoli, difensore di Bahar

L’avvocato ha aggiornato sullo stato del compagno Bahar arrestato giovedì e attualmente detenuto nel carcere di Bergamo. In seguito ha spiegato la sua situazione legale e i prossimi appuntamenti.

Infine l’avvocato ha ribadito l’importanza del sostegno e della solidarietà nei confronti del compagno per ottenere la sua liberazione.

Interviste: solidarietà internazionalista per Georges I. Abdallh

Interviste: solidarietà internazionalista per Georges I. Abdallh

Collegamento telefonico con un compagno di Tolosa del collettivo antimperialista Coup pour Coup 31, il quale ci ha presentato brevemente l’esperienza e le attività del loro collettivo, la situazione giuridica e carceraria del compagno Georges, la due giorni di iniziative del 24/25 ottobre organizzate per il trentennale dalla sua carcerazione, nella quale per venerdì è previsto un meeting a sostegno sia di Georges I.

Abdallh, sia dei prigionieri palestinesi, poiché in questi giorni è in corso una settimana di mobilitazione congiunta per la liberazione di Georges I. Abdallh e per Ahmad Sa’adat, Segretario Generale del Fplp detenuto nelle carceri sioniste,  e un corteo al carcere di Lannemezan, dove Georges è rinchiuso,  che si svolgerà sabato 25 ottobre.

Interviste: solidarietà internazionalista per Georges I. Abdallh

Si è detto che il prossimo 5 novembre ci sarà una nuova udienza in cui il tribunale francese si pronuncerà sulla liberazione di Georges e in occasione di quella data in Libano ci sarà una manifestazione. Il compagno si è poi soffermato sul ruolo che Georges rappresenta in quanto rivoluzionario prigioniero detenuto all’interno di un paese imperialista e su come per la Francia il fatto di non volerlo scarcerare sia giustificato da questioni strettamente politiche, dovute alle pressioni esercitate da U.S.A. e Israele. Ci sono indubbiamente interessi diversi, ma concorrenti che hanno le diverse potenze imperialiste coinvolte nel non voler liberare Georges.

Aggiornamenti su Bahar: intervista all’avvocato Romoli

Aggiornamenti su Bahar: intervista all’avvocato Romoli

Dopo l’udienza formale di lunedì 25 novembre, in cui Bahar Kimyongur ha rifiutato l’estradizione in Turchia pretesa dal governo Erdogan, ai nostri microfoni l’avvocato Federico Romoli, che segue il caso del compagno belga, ci aggiorna in merito alla sua situazione legale.

In attesa di ulteriori notizie che ci saranno dopo l’udienza del 2 dicembre a Brescia, rilanciamo la solidarietà!