Intruders: #riprendersi

Puntata un po’ caotica: informazioni sparse e mezzi telefonici di radiazione che vacillano ma che di certo non ci fermano.

Apriamo la puntata salutando con frittatona di cipolle e birra gelata da 66cc le dimissioni da Cav. del Cavaliere. Ce ne facciamo una ragione ed andiamo avanti.

Continuano le manovre di avvicinamento alle Europee e il fronte antieuro, per una sovranità nazionale si muove e cerca alleanze consapevoli che grandissima parte dei voti li raccoglierà il M5S sicché si preparano a raccogliere le bricioline.

Casa Pound incontra nuovamente Alba Dorata, questa volta a Milano in una conferenza tenuta in un albergo ‘segnalato‘ dagli antifascisti milanesi infastiditi dalla presenza dei camerati e incazzati per la scelta della data a ridosso del 16 marzo, giorno in cui cade l’anniversario dell’assassinio di Dax e dell’accoltellamento di altri 2 compagni tramite lame mosse da mano fasciste in quella che fu la ‘notte nera di Milano‘. Conferenza riuscita o non riuscita non spetta a noi dirlo. Sicuramente cpi manovra alla grande per queste europee, si fa vedere molto in giro, raccoglie firme e futuri consensi con ogni mezzo, la guardia va tenuta alta non tanto per il risultato che potranno ottenere alla elezioni quanto per la presenza massiccia nelle nostre città.

Salvini punta alto, con un partito sbrindellato che vivacchia attorno alla soglia di sbarramento, guarda verso i partiti nazionalisti d’Eropa e il Front National di Marine Le Pen ma non solo, anche il Partito della Libertà olandese, PVV, di Geert Wilders, ed i liberali austriaci guidati da Heinz-Christian Strache. Partiti con un certo seguito in patria e che potranno portare a Bruxelles il carro dei nazionalisti anti-euro bello carico, a differenza del carroccio che se ci arriva avrà due ronzini sfiancati a tirare un carroccio rattoppato con il nastro da pacchi. Certo, Le Pen lo sa bene questo e avrebbe gradito più l’alleanza con i pentastellati i quali però hanno già da tempo rifiutato per evitare di compromettersi con alleanze troppo a destra. Diverso invece il discorso leghista che da anni cerca questa alleanza, ci ricordiamo delle parole confuse ma importanti di Borghezio, europarlamentare passionale, che sosteneva la tesi secondo la quale la Lega sarebbe la testa di ponte per riportare il fascismo in Italia, qui il video.

Forza Nuova è ormai allo strenuo delle forze, combatte ancora per rimanere a galla ma con estrema difficoltà e prepara per il 15 aprile un concerto in quel di Padova del quale ancora non si sa nulla, lancia per il 29 marzo un corteo a Venezia per riprendersi le piazze dalle quali sempre più spesso sono cacciati; per quell’appuntamento c’è chi lancia vari appelli che puzzano di stantio e di tetrino già visto di indignazione democratica sincera quanto pre elettorale. In tutto questo parliamo di come fn stia subendo una vera e propria emorragia di militanti come testimonia questa lettera di Dal Monte, storico militante che in toni risentiti e che hanno il sapore salaticcio delle lacrime, racconta la sua vicenda umana e lamenta del fatto che i camerati del Centro di FN non hanno fatto quadrato intorno a lui e alla moglie Dionna come diversamente hanno fatto i tartarugati di cpi, scudo e spada d’Italia. Il tutto per una vicenda avvenuta la scorsa estate durante un festival musicale dal cui palco la cantante newyorkese è stata allontanata per aver mostrato una svastica tatuata su una tetta.

Passiamo alle elezioni patavine, per il sindaco. Padova Sociale si muove, prossimi incontri pubblici di Cesaro, candidato sindaco sono giovedì 20 marzo, dalle 10 alle 12, in via Sacro Cuore, quartiere 6 ovest, sabato 22 marzo dalle 10 alle 12 in Prato della Valle e sempre sabato, dalle 16 alle 18, in via Roma, a Padova se vi andasse di incontrarlo.

Troviamo anche un’altro candidato che ha aperto la sua pagina ieri e del quale apprezziamo il sorriso sincero.

carlo andrea

Continuiamo con altre notizie tra il serio e il faceto fino a fine puntata.

Il podcast sulle piazze antifasciste del 15 marzo che citiamo durante la puntata lo trovate cliccando su: podcast.

Foto ci copertina: il confuso striscione di apertura alla manifestazione di sabato scorso di cpi a Firenze fatto con il generatore automatico di parole.

Buon Ascolto!

Intruders 19 marzo – Diretta –2014-03-19-21:00:00

jackob

immeritatamente autore di "pace sociale? il programma che piace a...nessuno!"